Arch. Andrea Albini

edilizia, design e pratiche energetiche da

Hai bisogno dell'APE? è semplice:

Preventivo gratuito

compila il form o chiamami al 338.7833651, al resto me ne occupo io

Sopralluogo

obbligatorio per legge e necessario per verificare le caratteristiche dell'unità immobiliare

Elaborazione

calcolo della prestazione energetica e registrazione dell'APE su portale regionale

Consegna APE

originale con firma e timbro professionale oppure file con firma digitale su richiesta

Chiedi un preventivo gratuito

Compila il modulo oppure contattami al 338 78 33 651.
I tuoi dati saranno utilizzati solo per questa finalità con la massima professionalità.
(i campi con asterisco rosso sono obbligatori).

L'importo del preventivo si intende tutto compreso (sopralluogo, rilievo, imposte ed oneri contributivi).
È dovuto a parte il contributo regionale pari a 15 € esclusivamente per l'Emilia Romagna per ogni attestato emesso.

Descrivi nelle note l'eventuale documentazione che puoi fornirmi (es. planimetrie catastale o comunale aggiornate, dati catastali, dati tecnici caldaia ecc.), in modo da ridurre l'importo del preventivo.

Per qualsiasi dubbio o chiarimento sul trattamento dei dati puoi contattarmi al 338.7833651 o consultare l'informativa.

  • puoi indicare "altro..." e specificare il tipo di cliente nel campo "note".

  • inserisci una email valida per ricevere il preventivo.
    CONTROLLA ATTENTAMENTE!

  • campo opzionale nel caso volessi essere contattato

  • se necessario indica "altro" e specifica il tipo di immobile nel campo "note".

  • si intende la superficie calpestabile esclusi i muri delle aree riscaldate, esclusi quindi garage, cantine, verande ecc. Misura in mq indicativa.

  • in caso di ristrutturazione rilevante indica l'anno di quest'ultima per permettermi di ipotizzare le tecnologie impiantistiche ed edilizie presumibilmente utilizzate.

  • I comuni indicati sono quelli in cui viene normalmente effettuata la prestazione

  • Spuntare la casella se la richiesta è inerente il superbonus 110%

  • indica preferibilmente la documentazione disponibile (planimetrie in scala o quotate, dati catastali, atto notarile, libretto istruzioni caldaia ...)

  • è necessario acconsentire per procedere con l'invio.
    I dati saranno utilizzati esclusivamente per l'invio del preventivo richiesto.
    Vedi informativa privacy.

Di cosa si tratta?

L'Attestato di Prestazione Energetica (APE) è necessario per vendere, affittare, pubblicizzare il tuo immobile oppure per accedere a detrazioni fiscali! Ha una validità di 10 anni e per tale periodo è mio dovere conservarlo.

Affidati ad un professionista esperto.

Sono un Architetto con studio nella provincia di Rimini, abilitato ed accreditato SACE per l'Emilia Romagna, mi occupo di architettura e certificazione energetica da più di 15 anni ed ho all'attivo oltre 250 certificati energetici registrati.

L'APE è un documento importante per la stipulazione dei contratti, deve essere elaborato previo sopralluogo mediante software di calcolo e nel rispetto delle norme tecniche vigenti, emesso e registrato su appositi portali regionali.

Numero di attestati registrati e rilasciati

2

6

3

Durante la mia attività professionale ho eseguito certificazioni energetiche per appartamenti, condomini con e senza impianti centralizzati, centri commerciali, edifici artigianali ed industriali.
Esperienza e professionalità a garanzia di celerità ed affidabilità.

Per capire di cosa si tratta puoi cliccare qui.
Per uteriori chiarimenti vedi la sezione domande frequenti.

Dove?

Per effettuare un servizio rapido e conveniente l'area operativa è circoscritta alle seguenti località:

RIMINI, Bellaria, Casteldelci, Cattolica, Coriano, Gemmano, Maiolo, Misano Adriatico, Mondaino, Montecolombo, Montefiore Conca, Montegridolfo, Montescudo, Novafeltria, Pennabilli, Poggio Torriana, Riccione, Saludecio, San Clemente, San Giovanni in M., San Leo, Sant'Agata F., Santarcangelo di R., Talamello, Verucchio.

CESENA, Bagno di Romagna, Borghi, Cesenatico, Gambettola, Gatteo, Longiano, Mercato Saraceno, Montiano, Roncofreddo, San Mauro P., Sarsina, Savignano sul Rub., Sogliano al R., Verghereto.

PESARO, Carpegna, Frontino, Gabicce Mare, Gradara, Macerata Feltria, Mercatino Conca, Monte Cerignone, Monte Grimano Terme, Montecopiolo, Pietrarubbia, Sassofeltrio, Tavullia.

mappa

Ecobonus al 110% con il Decreto Rilancio 2020, leggi il focus accessibile dal link in verde in alto - Nuova normativa regionale sull'APE - Nuove classi introdotte: A1, A2, A3, A4 oltre B,C,D,E,F,G - Controlli sistematici in Emilia Romagna finanziati con il contributo su ogni APE emesso pari a 15 euro - Multe salate per contratti di vendita o locazione senza APE



DOMANDE FREQUENTI

Cos' è l'Attestato di Prestazione Energetica?
L'attestato di prestazione energetica è un documento, redatto da un tecnico abilitato e accreditato presso ente regionale preposto, con esso si attribuisce all'immobile una classe energetica in base al consumo di energia necessario a mantenere condizione di benessere termico al suo interno in accordo con i parametri stabiliti dalle norme di calcolo vigenti (UNI TS 11300) e rispetto all'edificio di riferimento, ovvero un edificio identico ma realizzato con impianti e tecniche costruttive moderne stabilite dalla normativa. Esattamente come la lavastoviglie e la lavatrice, anche gli immobili in vendita ed in affitto saranno confrontabili per quanto attiene alle sole prestazioni energetiche in base alla loro efficienza e suddivise per classi (da A4 a G). Si tratta quindi di un importante indicatore delle prestazioni energetiche, non della qualità, in senso lato, es. qualità costruttiva, architettonica, acustica, materica ecc. per permette un monitoraggio dello stato del patrimonio edilizio, favorire la consapevolezza degli operatori del settore, dei proprietari, differenziare il valore di mercato in base a criteri oggettivi, stimolare la riqualificazione.

Che differenza c'è tra ACE, APE e AQE?
Sono equivalenti ACE (Attestato di Certificazione Energetica) e APE (Attestato di Prestazione Energetica). Cosa diversa è invece l'AQE (Attestato di Qualificazione Energetica) che ha finalità diverse ed è necessario in circostanze diverse. L'AQE è una dichiarazione del progettista/direttore lavori di aver rispettato quanto previsto nel progetto energetico al fine di ottenere valori di prestazione energetica a norma di legge. L'APE invece riguarda immobili esistenti, deve essere redatto da un tecnico terzo, imparziale rispetto alla proprietà, al costruttore ed al progettista, per certificare le prestazioni dell'immobile e suggerire eventuali interventi migliorativi.

Il sopralluogo è obbligatorio?
Il sopralluogo è sempre obbligatorio pena la nullità dell'APE quindi degli atti ad esso collegati (compravendita, locazione ecc.). È bene quindi prestare molta attenzione per non incorrere in pesanti ripercussioni. Il sopralluogo deve essere documentato dal certificatore mediante apposito verbale che deve essere conservato in caso di controlli anche successivi all'emissione. Ciò perchè è effettivamente necessario per valutare correttamente l'immobile oggetto di certificazione e le sue caratteristiche anche riguardo le condizioni al contorno (posizione, ombreggiature esterne, locali adiacenti, caratteristiche dell'involucro ecc.).

Quali sono le novità previste nel Decreto rilancio sull'Ecobonus al 110%?
Per tutte le novità ed aggiornamenti sull'Ecobonus al 110% previsto dal Decreto Rilancio 2020 ti consiglio di contattarmi essendo una opportunità interessante che però comporta valutazioni nel merito e una conoscenza dell'argomento (cell. 338.7833651).

L'APE può essere consegnato come file anziché come cartaceo originale?
L'attestato di prestazione energetica può essere consegnato anche solamente in formato digitale ed ha piena validità legale se il file, ad esempio .pdf, costituito dalla scansione con timbro e firma del professionista su ogni pagina, è firmato digitalmente. Per approfondimenti consulta il seguente articolo: Namirial

Chi può rilasciare l'APE?
L'attestato di prestazione energetica deve essere redatto da un professionista abilitato nel rispetto delle norme vigenti. Per la regione Emilia Romagna il professionista deve anche essere accreditato SACE. Il sopralluogo è sempre necessario e deve essere correttamente documentato. Non si eseguono attestazioni a distanza, per questo motivo ho deciso di limitare l'ambito territoriale in cui opero.

Si può autocertificare la classe G?
No, in Emilia Romagna non è possibile.

Devo versare un contributo aggiuntivo per ogni APE richiesto?
Da aprile 2016 entra in vigore la nuova D.G.R. 304/2016 che prevede il versamento in Emilia Romagna di 15 euro per ogni APE emesso a cura del certificatore ed a favore della Società in house Ervet S.p.A. che si occuperà, attraverso questo finanziamento, dei controlli sistematici su più livelli di approfondimento degli APE. Nel caso di esito negativo saranno applicate sanzioni amministrative da 700,00 a 4.200,00 euro. Si raccomanda pertanto di affidarsi esclusivamente a certificatori qualificati. Nella regione Marche non è richiesto alcun contributo.

Per quanto tempo è valido il certificato e cosa devo fare per mantenerne la validità?
Il certificato ha validità massima di 10 anni e per mantenerne la validità è necessario effettuare i controlli periodici sull'impianto richiesti dalla normativa. Se effettui modifiche all'edificio o all'impianto (es. realizzi un cappotto, sostituisci gli infissi, cambi generatore di calore, installi pannelli solari termici...) quindi modifichi la prestazione energetica con conseguente cambiamento di classe energetica devi far revisionare il certificato. Puoi contattarmi per chiarimenti o per effettuare la revisione. In caso di revisione dell'attestato originario la durata non cambia ma resta di 10 anni dall'attestato originariamente rilasciato ed oggetto di revisione. Solo dopo la scadenza sarà possibile emettere un nuovo attestato che quindi avr&agrve; durata di ulteriori 10 anni. Per tutta la durata di validità dell'APE la documentazione viene conservata da me, puoi richiedermi ulteriori copie con timbro e firma.

Cos'è un software validato?
La prestazione energetica viene calcolata secondo le normative regionali vigenti e normativa tecnica UNI TS 11300 attraverso programmi di calcolo in cui vanno inseriti i dati geometrici, impiantistici, tipologici e di orientamento del sistema edificio-impianto. Esistono varie soluzioni software anche gratuite ma è necessario che i calcoli siano effettuati con software che ha ottenuto il nulla-osta del Comitato Termotecnico Italiano in quanto garantisce risultati con margine di errore nella tolleranza. Ci avvaliamo d sotware validato di Namirial S.p.a. costantemente aggiornato.

Sul mio attestato sono indicati interventi migliorativi, devo farli o potevo farli prima che il certificato fosse emesso avendo una classe migliore?
Gli interventi migliorativi sono indicati in tutti gli APE quali possibili interventi che migliorerebbero la prestazione energetica e che il tecnico deve consigliare sulla base di analisi costi-benefici approssimative. Non è obbligatorio realizzarli anche se è possibile farlo conseguendo un miglioramento della prestazione energetica. La loro successiva realizzazione comporta un costo aggiuntivo per il ricalcolo di un nuovo attestato di prestazione energetica ch può essere concordato.

Come viene registrato il certificato?
I dati calcolati con software vengono inseriti nel portale regionale a cui possono accedere solo tecnici accreditati. Una volta inseriti i dati ed effettuato il relativo versamento di 15 euro viene generato un file che una volta firmato digitalmente dal professionista incaricato consentirà lo scarico del documento in pdf. Il certificato viene consegnato in originale cartaceo con timbro e firma o in formato elettronico con firma digitale (*.pdf.p7m su richiesta).

Il certificato energetico riguarda la conformità degli impianti o la conformità edilizia o catastale?
No, l'APE riguarda la certificazione della sola prestazione energetica valutata basandosi sullo stato di fatto senza entrare nel merito della regolarità degli impianti, dell'edificio dal punto di vista catastale o edilizio, aspetti comunque importanti. Mi occupo anche di verifiche di conformità catastale ed edilizia per la quale è possibile chiedermi un preventivo tramite mail o telefonando.

Ho richiesto un APE attraverso un noto portale internet di offerte a prezzi molto bassi quasi per scherzo e mi è arrivato, dopo ben un anno di attesa, un foglio generico non firmato e timbrato, è un APE valido?
Il certificato deve essere generato e registrato dal portale regionale, deve riportare il numero di registrazione univoco e deve essere timbrato e firmato in originale dal tecnico responsabile e accreditato, pertanto l'attestato è generato sulla base di un modello unico regionale, non è certamente un foglio qualunque. Tengo a sottolineare che la prestazione deve avere si un prezzo interessante ma anche ragionevole altrimenti si rischia di non avere un documento valido esponendosi alle relative salate sanzioni. Bisogna rivolgersi a professionisti qualificati, accreditati, aggiornati, responsabili, assicurati, che emettono regolare fattura per cui la prestazione non può evidentemente essere svolta a prezzi impossibili tanto più che da aprile 2016 sono in vigore nuove importanti sanzioni in caso di APE redatto in maniera non conforme alla normativa regionale ed in assenza di sopralluogo sempre obbligatorio!

Quando serve la certificazione?
In caso di compravendita, affitto, annuncio immobiliare o per accedere a incentivi fiscali (quando richiesto dalla normativa) pena pesanti sanzioni o addirittura la nullità degli atti di compraventita!

Se l'edificio non ha un generatore di calore devo chiedere il certificato?
Si, è comunque obbligatorio, la classe energetica viene calcolata attraverso un generatore di calore fittizio con parametri stabiliti dalla normativa.

Il certificato è necessario anche in caso di separazione?
Non è necessario in caso di separazione tra coniugi che risulti da provvedimento del giudice.

Cosa viene tenuto in considerazione nel calcolo della prestazione energetica?
Tutte le caratteristiche degli impianti, dell'edificio e del luogo, ad esempio, località, altitudine, contesto urbano, forma dell'edificio, ambienti confinanti, composizione degli elementi di separazione (infissi, solai, muri...), caratteristiche del generatore di calore, del sistema di distribuzione (radiatori, pannelli radianti...), del sistema di regolazione (termostato, sonda esterna...), l'utilizzo di fonti di energia rinnovabile, le ombreggiature... per cui è evidente l'importanza del sopralluogo e di eventuale documentazione che dimostri la presenza di stratigrafie performanti o impianti che giustificano risparmi energetici.

Posso verificare se il mio edificio possiede il certificato energetico e posso modificarlo?
Si, è disponibile un catasto energetico, accessibile ai professionisti accreditati, grazie al quale è possibile verificare la presenza del certificato conoscendo i dati catastali dell'immobile o il codice del certificato. È anche possibile revisionare i certificati già rilasciati. Per informazioni cantattami.

Posso chiedere la revisione del certificato per rinnovarne la validità temporale?
E' sempre possibile chiedere la revisione di un attestato già rilasciato anche da altro tecnico ma tale operazine non comporta la modifica della data di scadenza che rimane vincolata ai dieci anni dalla data di primo rilascio.

Come è fatto un certificato?
"Guarda un esempio di Attestato di Prestazione Energetica da me redatto."

Cosa deve consegnare il certificatore al cliente?
Un'informativa, una lettera d'incarico e il certificato timbrato e firmato. Deve inoltre conservare la documentazione utilizzata per il calcolo della certificazione e il verbale di sopralluogo per 10 anni.

Posso verificare un certificato dalla bolletta del gas?
Le prestazioni energetiche indacate nel certificato sono riferite a condizioni d'uso e climatiche standard (cioè stabilite dalla normativa, es. 20°C costanti d'inverno, temperature annuali stabilite dalla norma a seconda della zona...). Pertanto sono utili a confrontare sullo stesso piano edifici diversi appartenenti alla stessa categoria d'uso (non è possibile confrontare un ufficio con una abitazione perchè i parametri sono diversi) ma non a quantificare i consumi reali. E' possibile eseguire verifiche adattate all'uso reale e al clima standard ad esempio per valutare l'effettiva convenienza di migliorie. In questo caso si parla di Diagnosi Energetica che richiede dati di ingresso reali e verifica del modello di calcolo attraverso firma energetica dell'edficio. Si effettuano anche Diagnosi energetiche.

Quale documentazione devo fornire?
Al fine di velocizzare le operazioni di ricerca, rilievo ecc. da parte del professionista, quindi diminuire il costo della prestazione e valorizzare eventuali caratteristiche positive dell'involucro o degli impianti installati, è opportuno fornire almeno planimetria in scala o quotata, catastale o di progetto, con indicazione degli ambienti confinanti, documentazione sulla caldaia da cui si evincano i dati tecnici (rendimento, potenza termica... solitamente contenuti nel libretto di istruzioni), Attestato di qualificazione energetica (quando presente), dati catastali, eventuale altra documentazione su impianti, dettagli costruttivi...

Quali immobili sono esclusi dalla certificazione energetica?
Questi sono tre dei principali casi di esclusione: i fabbricati industriali, artigianali e agricoli non residenziali quando gli ambienti, se riscaldati, lo sono per esigenze del processo produttivo o come conseguenza del processo produttivo (escluse le porzioni uso ufficio che vanno comunque certificate); i fabbricati isolati con superficie utile totale inferiore a 50 mq; gli immobili il cui uso standard non prevede impieghi energetici finalizzati a mantenere un comfort termico (es. autorimesse, cantine, soffitte, depositi, strutture stagionali...); le unità collabenti ovvero il cui involucro edilizio non è completo (mancano gli infissi, manca il tetto ecc.). In caso di assenza di impianto termico invece l'APE è comunque obbligatorio e calcolabile con impianto fittizio. Con la recente D.G.R. 1385/2020 è stata inoltre prevista l'esenzione in caso di edifici collabenti o dichiarati inagibili.


Se hai ulteriori dubbi puoi contattarmi al 338 78 33 651.

Arch. Andrea Albini - certificatore accreditato presso regione Emilia Romagna al n. 05502

visita la mia pagina facebook

© 2014-2021 . P.I.v.a. 02334970411